All posts by paolo

Misurare il no-profit

[Articolo scritto per l’Albero Verde, Febbraio 2013]

Il recente libro di Valentina Furlanetto ha scatenato numerose polemiche. Senza entrare nel merito della valutazione del lavoro della giornalista, è necessario sottolineare che i temi affrontati nel libro sono reali e importanti. Meritano una riflessione accurata. Mi sembra che la domanda di fondo del libro possa essere riassunta così: come utilizzano le risorse raccolte le organizzazioni che a vario titolo chiedono  soldi (pubblici e privati) per una causa benefica? Può sembrare una domanda troppo generica, ma non lo è.

Continue reading

new born silvio!

new baby bornin the last nine months my son, pietro, has been carrying  a baby. at least, that’s what he said. he also said the baby’s name was silvio (don’t ask why…). now, on may 6th 2009 at around 7pm, the baby was finally born. as a coincidence, at the same time on the same day, a little baby girl was also born. her name is matilde. since we already had to have some more space for silvio in our family, with a little extra effort we managed to have enough space for matilde as well. the five of us now live happy together.

podkasbaht, episodio 22. l’ultimo

questo è l’ultimo episodio di podkasbaht. non è neanche per il ritardo clamoroso con il quale ormai faccio gli episodi. le cose da dire non mancano e il tempo in realtà neppure. è proprio che è venuto il momento di cambiare. continuerò con un altro progetto, per adesso c’è solo qualche idea, vedremo cosa ne verrà fuori. e poi sto lasciando l’india, e con lei un pezzo importante di vita.

è vero che sono stato silente per vari mesi, ma non mi andava di chiudere podkasbaht senza un ultimo episodio e così, questo è venuto fuori come l’ultimo, come  quello dove volevo condensare tutte le cose non dette. sono un paio di episodi che sono successi negli ultimi mesi. non ero riuscito a parlarne prima, li ho lasciati lì a sedimentare, aspettando di riuscire a farne qualcosa. ecco cosa ne è venuto fuori. i due racconti stanno un po’ appicciati con lo sputo, si riferiscono a fatti realmente accaduti (come sempre) e nella fattispecie sono fatti dei quali non vado molto fiero e che mi creano qualche problemuccio. forse è per questo che non sono riuscito a parlarne prima. in ogni caso, se avete tempo da buttare, ascoltateli.